Spoleto 57: l’ultimo week-end di Festival : Andrea Griminelli plays Bach

image003

La sera di venerdì 11 luglio si è tenuto presso il teatro San Nicolò il concerto barocco che ha Andrea Griminelli al flauto, Francesco Galliconi al violoncello e Roberto Loreggiano al cembalo con musiche di Bach e di Handel. Interpreti di primo livello e con un curriculum internazionale, hanno eseguito le sonate di questi importantissimi compositori nella storia della musica. Un repertorio sicuramente di non facile esecuzione , in quanto richiede pulizia e precisione , ma anche partecipazione nella dialettica, tutta fughe e contrappunto, di ombra e luce, di preludi gravi e allegri fioriti, tipica dello stile barocco. Il concerto di Griminelli s’inserisce nell’iniziativa dei concerti al Chiostro ove si è esibito il Conservatorio Francesco Morlacchi di Perugia con concerti che hanno spaziato dalla musica antica fino a quella contemporanea. Ultimo appuntamento sabato 12 luglio con musiche di Rossini.

A Casa Menotti accompagnati da una” donna” lungo i sentieri musicali di Egidio Flamini

Egidio Flamini story

Musiche di Egidio Flamini è una serie di sette concerti che il pianista spoletino terrà con cadenza mensile presso Casa Menotti da Ottobre ad Aprile nel corso della quale ripercorrerà tutta la sua esperienza di compositore, dagli inizi fino ai progetti futuri.
Proprio da uno di questi progetti futuri prenderà il via la serie, Sabato 19 Ottobre, con un concerto dal titolo “D una storia di donna”, realizzato insieme al mezzo soprano Elisabetta Pallucchi.
Quindi Sabato 16 Novembre il nastro verrà riavvolto per ripartire da capo, da Acquario il disco di esordio, e poi proseguire con tutti gli altri suoi album in ordine di uscita: Semidigirasole, Cose Preziose, La Finestra, Heart&Earth volume uno. La serie si concluderà Sabato 26 Aprile con un altro progetto futuro, l’anteprima di un nuovo album.

“La composizione” – dice il Maestro Egidio Flamini – “è arrivata all’improvviso nella mia vita nell’estate del 2006 e da allora non ha mai smesso di meravigliarmi. Un fenomeno del tutto inatteso che ha cambiato la mia vita, artistica e personale.
La composizione è una fame che fa diventare musica qualunque cosa si animi attorno a me o dentro di me e una volta completato il processo, il sentimento che provo nel contemplare il brano appena terminato è uno solo: lo stupore!
Il ritmo della mia creatività in questi anni è stato quasi insostenibile e con l’andare del tempo, piuttosto che placarsi, è andato via via aumentando.
Questa serie di concerti dunque, oltre che al pubblico, è rivolta a me stesso nel tentativo di soddisfare la voglia che ormai ho da qualche anno: ricapitolare e rivivere tutte le mie creature.”

Tutti gli appuntamenti inizieranno alle ore 18 e saranno ad ingresso su prenotazione da effettuare al numero 074346620, tranne il primo e l’ultimo che saranno con ingresso su invito. Al termine di ciascun concerto verrà servito un aperitivo nella terrazza d’onore di Casa Menotti.

Spoleto 56: “Martini: il Cardinale e gli altri” in scena al Piccolo Teatro di Milano dal 25 settembre al 6 ottobre 2013.

image003

Dopo l’atteso debutto alla 56esima edizione del Festival dei 2Mondi di Spoleto, domani 25 settembre, approda allo studio Melato del Piccolo Teatro di Milano lo spettacolo “Martini: il Cardinale e gli altri” di Marco Garzonio, con adattamento, drammaturgia e regia di Felice Cappa e con Giovanni Crippa e Lucilla Giagnoni. Lo spettacolo, nato da un progetto di Spoleto56 Festival dei 2Mondi e Fondazione Corriere della Sera e prodotto da CRT Milano, racconta attraverso le parole, le immagini e i luoghi di Martini, come il Cardinale abbia fatto il vescovo a Milano, come abbia assunto il ruolo di profeta dei nostri giorni e risposto alle domande del contesto culturale e sociale sulle questioni più scottanti

Claudio Perri: tempio della sapienza

VITTORIALE DEGLI ITALIANI
Gardone Riviera (BS)

Il Presidente Giordano Bruno Guerri presenterà l’opera “Tempio della Sapienza – L’allegoria dell’Autunno” dello scutore Claudio Perri, ricavata dai volumi dell’Edizione Nazionale delle Opere di Gabriele d’Annunzio.

L’opera farà parte della collezione del Vittoriale.

Domenica 8 Settemre, ore 17

 

TEMPIO DELLA SAPIENZA    VI

ADRIANA SOTÈRO E “ LA COMMEDIA DEGLI ARCANI” DI L.G. SANTIAGO ALLA POLI D’ARTE

erotici 01 - il bagatto

Il Centro Culturale Poli d’Arte ( Via Duomo 27, Piazza Signoria in Spoleto) venerdì 30 agosto 2013 alle ore 17,30 inaugura la mostra personale di Adriana Sotèro, artista già attiva dal 1967. Pittrice, ma ancor prima grafico e disegnatrice, raffinata e preziosa che proporrà presso il Centro Culturale Poli d’Arte i primi 22 Tarocchi , che sono detti anche “ arcani maggiori”(gli altri 46 sono gli arcani minori). Un surrealismo metafisico che sposa un erotismo satirico e simbolico; impreziosito dall’olio finemente steso e cesellato, in cui troneggia la femminilità , declinata in tutta la sua grazia e in tutta la sua malizia. La mostra , apertasi il 23 agosto, si conclude domenica 8 settembre 2013 e si inaugura con una pièce teatrale di Luis Gabriel Santiago, il quale nel 2003 fonda l’Accademia Europea della Fanta Fantascienza e realizza spettacoli , pubblicazioni e non solo per l’ Estate Spoletina degli anni 2003 e 2004. Per l’occasione l’attrice Corinna Lo Castro metterà in scena di L.G. Santiago: “ Matti, Bagatti e & C. ovvero La commedia degli arcani”.

CENTRO CULTURALE POLI D’ARTE , VENERDI 30 AGOSTO H. 17,30, 2013
Sandro Costanzi

Firmato il “protocollo d’intesa” tra Festival di Spoleto e Mittelfest.

image003

Grande successo per lo spettacolo di Adriana Asti “La voce Umana – Il Bell’Indifferente” di Jean Cocteau con la regia di Benuoit Jacquot , che sabato 20 luglio ha chiuso la 22esima edizione del Mittelfest. La coproduzione Mittelfest – Festival di Spoleto, conferma e consolida la collaborazione tra i due festival, che si concretizzò per la prima volta nel 2011 con il successo dello spettacolo “La Modestia” di Rafael Spregelburd firmato dalla regia di Luca Ronconi e nella reciproca ospitalità di eventi prodotti rispettivamente a Cividale del Friuli e a Spoleto. Da quest’anno, a consolidare questa fortunata collaborazione, i due festival hanno stabilito la sottoscrizione di un protocollo d’intesa, redatto nella capitale per mano dei loro due rappresentanti Giorgio Ferrara e Antonio Devetag.
l documento ripercorre la storia dei due festival: quello dei 2Mondi di Spoleto , nato nel 1958, una delle manifestazioni artistiche di maggior fama e spessore in ambito mondiale , da sempre palcoscenico riconosciuto della cultura italiana, europea e mondiale; e Mittelfest , nato nel 1991, nello scenario cruciale del crollo dei regimi totalitari dell’Europa centro-orientale, che rappresenta una delle più prestigiose vetrine della prosa , la musica e la danza dell’area Mitteleuropea . Il protocollo d’intesa stabilisce che il Festival dei Due Mondi e il Mittelfest si impegnano, nei limiti dei propri budget, a coprodurre annualmente almeno uno spettacolo (sia esso di prosa, musica o danza) e che il Mittelfest ospiterà uno o più spettacoli in cartellone al Festival di Spoleto. Il Festival dei 2Mondi, inoltre, riconosce alla kermesse cividalese la funzione di osservatore e interlocutore privilegiato nei rapporti culturali con i paesi dell’area Mitteleuropea, riservandosi ogni prerogativa di scelta e rappresentazione.

Il saluto allo staff di Spoleto56

image003

Dopo la grande chiusura con il concerto finale di ieri sera, oggi nella splendida cornice di Piazza Duomo il Direttore Artistico del Festival dei 2Mondi Giorgio Ferrara e il Presidente della Fondazione Daniele Bendetti hanno voluto incontrare l’intero staff per ringraziarlo del lavoro svolto e “rompere le righe”.

Tutte le maestranze si sono riunite per salutare questa ricca e intensa edizione del Festival e darsi appuntamento al prossimo anno che, come già annunciato ieri all’inizio del concerto, sarà per il 27 giugno 2014.

Durante l’incontro Giorgio Ferrara è stato omaggiato da Tomasini Francia rivenditore Rolex, sponsor del Festival, di un piatto in argento, donato al Direttore Artistico per ringraziarlo dell’impegno profuso nella realizzazione della splendida edizione appena conclusasi.

Nel salutarvi tutti vi ringraziamo e vi diamo appuntamento al 27 giugno 2014.

Spoleto 56; Assegnato il Premio Fondazione Carla Fendi a Liliana Cavani e Julie Taymo

56 ° Festival Dei 2 Mondi

Questa mattina alle ore 11.30 presso il Teatro Caio Melisso Spazio Carla Fendi si è tenuta la seconda edizione del Premio Fondazione Carla Fendi.

Il Premio nasce con lo scopo di dare riconoscimento a personalità eccellenti che si sono distinte nel campo dell’arte, della cultura, del cinema.

In questa occasione vengono premiate per la regia Liliana Cavani e Julie Taymor, due donne che esprimono due mondi e due culture diverse.

Ha condotto la premiazione Piera Detassis, grande esperta di cinema e direttore della rivista Ciak; è inoltre intervenuto Antonio Monda, docente di regia alla New York University.

Presenti alla premiazione il Direttore Artistico Giorgio Ferrara e il Sindaco Daniele Bendetti.

Il Premio, che rappresenta un planisfero, è una creazione del Maestro Sandro Chia.

Nella foto in allegato da sinistra a destra: Giorgio Ferrara, Carla Fendi, Liliana Cavani, Piera Detassis, Julie Taymor, Antonio Monda, Daniele Bendetti

Crediti fotografici: Maria Laura Antonelli per AGF

Una finestra sui 2Mondi 2013: assegnato questa mattina a Willem Dafoe

56° Festival Dei 2 Mondi

Spoleto, 13 luglio 2013 – Questa mattina alle 11.00 in punto Willem Dafoe si è affacciato alla finestra di Casa Menotti per il tradizionale saluto e lo scatto di Fabian Cevallos.

Subito dopo l’attore, accompagnato dalla moglie Giada Colagrande, ha ricevuto da Maria Flora Monini il premio “Una finestra sui 2Mondi” 2013

“Questo Premio è una grande sorpresa e un grande onore per me” ha commentato l’attore ricevendo la scultura, opera del maestro orafo Giuseppe Bevilacqua. “Spero che sia di buon auspicio per tornare a Spoleto l’anno prossimo con una nuova produzione”.

“L’interpretazione di Willem Dafoe nello spettacolo di Bob Wilson “The old women” – in cui divide magistralmente la scena con Mikhail Baryshnikov (Premio Monini 2012 n.d.r.), pièce accolta al debutto ieri sera con grandi applausi – “costituisce un grande esempio di quel teatro innovativo e geniale a cui il Festival dei 2Mondi deve la sua fama” ha commentato Maria Flora Monini a motivazione del Premio.

Il Premio, giunto alla sua quarta edizione, è stato istituito dalla famiglia Monini nel 2010 dopo aver acquistato Casa Menotti per realizzarvi un museo e un centro di documentazione sul Festival. Ospita ogni anno il Premio che prima di Dafoe e stato assegnato a John Malkovich, Adriana Kucerova, Adriana Asti, Claudio Santamaria, Mikhail Baryshnikov e Thomas Copeland

Spoleto56: importanti debutti per l’inizio dell’ultimo week end

image003

Venerdì 12 luglio : ci avviciniamo verso la fine di Spoleto56 ma il fermento per i teatri e le vie spoletine non si arresta; inizia un nuovo week end intenso e sempre caratterizzato da nuovi e importanti debutti.

Attesissimo The Old Woman di Bob Wilson che debutta al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti alle ore 21.00.

Lo spettacolo nasce dalla collaborazione con, e interpretato dal leggendario ballerino e attore Mikhail Baryshnikov, e dall’attore di fama mondiale Willem Dafoe, è un adattamento del lavoro omonimo dello scrittore russo, Kharms Daniil.

Con rimandi a Beckett e Ionesco nella sua narrazione impassibile, The old woman è probabilmente il capolavoro di uno dei più grandi autori russi d’avanguardia, che racconta la storia di uno scrittore tormentato, che non riesce a trovare pace con se stesso.

Alle ore 21.15 nella splendida cornice del Teatro Romano, Benjamin Millepied
e il suo L.A. DANCE PROJECT presentano un programma in prima italiana assoluta e in esclusiva per Spoleto56 Festival dei 2Mondi.

I nuovi lavori creati dalla compagnia aspirano a essere delle collaborazioni multidisciplinari fra artisti diversi: artisti visivi, musicisti, designer, registi e compositori.

Per la sezione musica al Teatro San Nicolò, ore 18.00, in scena Carlos Kleiber –Il titano insicuro, con Remo Girone e la regia di Pier Luigi Pizzi. Il testo, scritto da Valerio Cappelli e Mario Sesti, con l’intrecciarsi di musica e video, ritrae per la prima volta altezze e abissi di uno dei più grandi direttori d’orchestra di tutti i tempi Carlos Kleiber, appunto: un artista che ha profondamente segnato il ’900, diventando nel mondo della direzione d’orchestra l’equivalente di una rockstar, capace di trasformare le sue esecuzioni in una esperienza quasi mistica.

Alle 21.30 a Piazza Duomo, Mons. Marco Frisina dirigerà Paradiso, Paradiso – La vita in musica di San Filippo Neri, un “oratorio” che alternerà brani musicali e cantati con la lettura – attraverso la voce di Giorgio Albertazzi – degli aneddoti della vita del Santo: dal suo arrivo a Roma alla sua morte, passando per i suoi scherzi e i suoi miracoli, con la stessa leggerezza che contraddistinse la sua vita straordinaria.

Inoltre alle ore 18.00 presso la Sala Frau il Concerto dei cantanti vincitori del 67° Concorso del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli” – Teatro Lirico dell’Umbria Oh de’ verd’anni miei.

Altro importante appuntamento con la quarta edizione del Premio Monini – Una finestra sui Due Mondi; alle ore 11.00 verrà assegnato il “premio speciale” a Matthew Aucoin, musicista, compositore, direttore d’orchestra: giovanissimo autentico talento della musica.

Ancora in scena:

· ore 12.00 al Teatro Caio Melisso spazio Carla Fendi Concerto con il pianista Sandro De Palma

· a San Simone, Irina Brook prosegue con la sua “La trilogie des iles” alle ore 14.00 in scena “Une Odyssée” e alle ore 19.00 “L’Ile des Esclaves”.

· Ore 15.30 presso la casa di reclusione di Maiano di Spoleto verrà presentato Affettività patetiche, ideato, realizzato e messo in scena dagli studenti delle classi 1°, 2° e 3° Istituto d’Arte sede associata Casa di Reclusione sotto la guida del Prof. Giorgio Flamini

· ore 17.00 Teatro Torti di Bevagna andrà in scena l’ultima rappresentazione di Pornografia per la regia di Luca Ronconi

· Alle ore 17.00 presso la Chiesa di SS. Domenico e Francesco continuano gli appuntamenti con le prediche – Opere di misericordia spirituale: Sopportare pazientemente le persone moleste con il prof. Gianlugi Pasquale

· Alle ore 17.00 al Teatro Caio Melisso spazio Carla Fendi, l’operetta buffa in un atto “ Croquefer & Tulipatan – Croquefer ou le dernier des paladins. L’Ile de Tulipatan” con musiche di Jacques Offenbach,

· Dalle ore 18.00 alle ore 19.00 presso i giardini della Casina dell’Ippocastano, prosegue il progetto “Europe Young Theatre che questa volta vede in scena lo spettacolo “Madness”

· alle ore 18.00 a Largo Muzio Clementi, e alle ore 19.00 a Largo Ferrer, continuano gli incontri musicali con il Conservatorio Francesco Morlacchi di Perugia

ore 19.30 per la sezione in città e fuori città il progetto Miniera “Sotto il pavimento del mondo- voci dal ventre di Morgnano

alle ore 21.00 a San Salvatore andrà in scena l’appuntamento con il progetto Decalogo-parte I, idea progettuale di Stefano Alleva , “Non uccidere”

· alle ore 22.00 al Chiostro di San Nicolò si conclude la serie di concerti, che vede al pianoforte Matthew Aucoin e al violino Keir GoGwilt.

ARTE

· ore 10.00 Palazzo Collicola – Arti Visive, MOSTRE DEL COMUNE a cura di Gianluca Marziani

· ore 09.30 -19.30 Rocca Albornoziana MOSTRE Sconfinamenti a cura di Achille Bonito Oliva

· ore 10.30 Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti Visite Guidate – “DIETRO LE QUINTE” Ingresso su Prenotazione

Spoleto56: importanti debutti per l’inizio dell’ultimo week end

Venerdì 12 luglio : ci avviciniamo verso la fine di Spoleto56 ma il fermento per i teatri e le vie spoletine non si arresta; inizia un nuovo week end intenso e sempre caratterizzato da nuovi e importanti debutti.

Attesissimo The Old Woman di Bob Wilson che debutta al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti alle ore 21.00.

Lo spettacolo nasce dalla collaborazione con, e interpretato dal leggendario ballerino e attore Mikhail Baryshnikov, e dall’attore di fama mondiale Willem Dafoe, è un adattamento del lavoro omonimo dello scrittore russo, Kharms Daniil.

Con rimandi a Beckett e Ionesco nella sua narrazione impassibile, The old woman è probabilmente il capolavoro di uno dei più grandi autori russi d’avanguardia, che racconta la storia di uno scrittore tormentato, che non riesce a trovare pace con se stesso.

Alle ore 21.15 nella splendida cornice del Teatro Romano, Benjamin Millepied
e il suo L.A. DANCE PROJECT presentano un programma in prima italiana assoluta e in esclusiva per Spoleto56 Festival dei 2Mondi.

I nuovi lavori creati dalla compagnia aspirano a essere delle collaborazioni multidisciplinari fra artisti diversi: artisti visivi, musicisti, designer, registi e compositori.

Per la sezione musica al Teatro San Nicolò, ore 18.00, in scena Carlos Kleiber –Il titano insicuro, con Remo Girone e la regia di Pier Luigi Pizzi. Il testo, scritto da Valerio Cappelli e Mario Sesti, con l’intrecciarsi di musica e video, ritrae per la prima volta altezze e abissi di uno dei più grandi direttori d’orchestra di tutti i tempi Carlos Kleiber, appunto: un artista che ha profondamente segnato il ’900, diventando nel mondo della direzione d’orchestra l’equivalente di una rockstar, capace di trasformare le sue esecuzioni in una esperienza quasi mistica.

Alle 21.30 a Piazza Duomo, Mons. Marco Frisina dirigerà Paradiso, Paradiso – La vita in musica di San Filippo Neri, un “oratorio” che alternerà brani musicali e cantati con la lettura – attraverso la voce di Giorgio Albertazzi – degli aneddoti della vita del Santo: dal suo arrivo a Roma alla sua morte, passando per i suoi scherzi e i suoi miracoli, con la stessa leggerezza che contraddistinse la sua vita straordinaria.

Inoltre alle ore 18.00 presso la Sala Frau il Concerto dei cantanti vincitori del 67° Concorso del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli” – Teatro Lirico dell’Umbria Oh de’ verd’anni miei.

Altro importante appuntamento con la quarta edizione del Premio Monini – Una finestra sui Due Mondi; alle ore 11.00 verrà assegnato il “premio speciale” a Matthew Aucoin, musicista, compositore, direttore d’orchestra: giovanissimo autentico talento della musica.

Ancora in scena:

· ore 12.00 al Teatro Caio Melisso spazio Carla Fendi Concerto con il pianista Sandro De Palma

· a San Simone, Irina Brook prosegue con la sua “La trilogie des iles” alle ore 14.00 in scena “Une Odyssée” e alle ore 19.00 “L’Ile des Esclaves”.

· Ore 15.30 presso la casa di reclusione di Maiano di Spoleto verrà presentato Affettività patetiche, ideato, realizzato e messo in scena dagli studenti delle classi 1°, 2° e 3° Istituto d’Arte sede associata Casa di Reclusione sotto la guida del Prof. Giorgio Flamini

· ore 17.00 Teatro Torti di Bevagna andrà in scena l’ultima rappresentazione di Pornografia per la regia di Luca Ronconi

· Alle ore 17.00 presso la Chiesa di SS. Domenico e Francesco continuano gli appuntamenti con le prediche – Opere di misericordia spirituale: Sopportare pazientemente le persone moleste con il prof. Gianlugi Pasquale

· Alle ore 17.00 al Teatro Caio Melisso spazio Carla Fendi, l’operetta buffa in un atto “ Croquefer & Tulipatan – Croquefer ou le dernier des paladins. L’Ile de Tulipatan” con musiche di Jacques Offenbach,

· Dalle ore 18.00 alle ore 19.00 presso i giardini della Casina dell’Ippocastano, prosegue il progetto “Europe Young Theatre che questa volta vede in scena lo spettacolo “Madness”

· alle ore 18.00 a Largo Muzio Clementi, e alle ore 19.00 a Largo Ferrer, continuano gli incontri musicali con il Conservatorio Francesco Morlacchi di Perugia

ore 19.30 per la sezione in città e fuori città il progetto Miniera “Sotto il pavimento del mondo- voci dal ventre di Morgnano

alle ore 21.00 a San Salvatore andrà in scena l’appuntamento con il progetto Decalogo-parte I, idea progettuale di Stefano Alleva , “Non uccidere”

· alle ore 22.00 al Chiostro di San Nicolò si conclude la serie di concerti, che vede al pianoforte Matthew Aucoin e al violino Keir GoGwilt.

ARTE

· ore 10.00 Palazzo Collicola – Arti Visive, MOSTRE DEL COMUNE a cura di Gianluca Marziani

· ore 09.30 -19.30 Rocca Albornoziana MOSTRE Sconfinamenti a cura di Achille Bonito Oliva

· ore 10.30 Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti Visite Guidate – “DIETRO LE QUINTE” Ingresso su Prenotazione