A Casa Menotti accompagnati da una” donna” lungo i sentieri musicali di Egidio Flamini

Egidio Flamini story

Musiche di Egidio Flamini è una serie di sette concerti che il pianista spoletino terrà con cadenza mensile presso Casa Menotti da Ottobre ad Aprile nel corso della quale ripercorrerà tutta la sua esperienza di compositore, dagli inizi fino ai progetti futuri.
Proprio da uno di questi progetti futuri prenderà il via la serie, Sabato 19 Ottobre, con un concerto dal titolo “D una storia di donna”, realizzato insieme al mezzo soprano Elisabetta Pallucchi.
Quindi Sabato 16 Novembre il nastro verrà riavvolto per ripartire da capo, da Acquario il disco di esordio, e poi proseguire con tutti gli altri suoi album in ordine di uscita: Semidigirasole, Cose Preziose, La Finestra, Heart&Earth volume uno. La serie si concluderà Sabato 26 Aprile con un altro progetto futuro, l’anteprima di un nuovo album.

“La composizione” – dice il Maestro Egidio Flamini – “è arrivata all’improvviso nella mia vita nell’estate del 2006 e da allora non ha mai smesso di meravigliarmi. Un fenomeno del tutto inatteso che ha cambiato la mia vita, artistica e personale.
La composizione è una fame che fa diventare musica qualunque cosa si animi attorno a me o dentro di me e una volta completato il processo, il sentimento che provo nel contemplare il brano appena terminato è uno solo: lo stupore!
Il ritmo della mia creatività in questi anni è stato quasi insostenibile e con l’andare del tempo, piuttosto che placarsi, è andato via via aumentando.
Questa serie di concerti dunque, oltre che al pubblico, è rivolta a me stesso nel tentativo di soddisfare la voglia che ormai ho da qualche anno: ricapitolare e rivivere tutte le mie creature.”

Tutti gli appuntamenti inizieranno alle ore 18 e saranno ad ingresso su prenotazione da effettuare al numero 074346620, tranne il primo e l’ultimo che saranno con ingresso su invito. Al termine di ciascun concerto verrà servito un aperitivo nella terrazza d’onore di Casa Menotti.

A SPOLETO LO SPETTACOLO BELCANTO

Venerdì 11 ottobre alle ore 21 prova generale a ingresso gratuito al Teatro Gian Carlo Menotti
Il 18 e 19 ottobre lo spettacolo verrà rappresentato al City Center di New York
Belcanto è un concerto teatrale che presenta alcuni dei più talentuosi giovani cantanti lirici selezionati dalla Fondazione Luciano Pavarotti. Lo spettacolo consiste nell’esecuzione di arie d’opera, canzoni classiche napoletane e brani pop internazionali eseguiti secondo i canoni estetici e stilistici del Bel canto italiano, collocati all’interno di un allestimento teatrale costituito da scenografie, proiezioni, costumi e light design. La direzione musicale del progetto è di Don Reedman, australiano residente da anni a Londra con una lunghissima carriera in campo discografico che dalla fine degli anni ’60 ad oggi ha collaborato con Elvis Presley, Cliff Richard e, più recentemente con la London Symphony Orchestra e la Royal Philarmonic Orchestra, con cui ha realizzato diversi progetti discografici vendendo oltre 15 milioni di labum in tutto il mondo. L’allestimento scenico dello spettacolo è curato dal team creativo di ArtsLab e, più precisamente Claude Tissier per le proiezioni, le luci e la scenografia; Vittorio Biagi per le coreografie; Giuseppe Tramontano per i costumi. Lo spettacolo è prodotto in collaborazione con la Fondazione Luciano Pavarotti e propone all’inizio della perfomance un omaggio al grande Maestro

GLI INCONTRI ORGANIZZATI DA MARIARUTILIA COCCETTA AL CENTRO CULTURALE POLI D’ARTE

Sabato 28 settembre si è tenuto presso il Centro Culturale Poli d’Arte ( Via Duomo 27, Piazza Signoria 5- Spoleto) un seminario interdisciplinare che si è svolto in occasione della mostra personale di Adriana Pignataro. Curatrice dell’evento è stata la prof.ssa Maria Rutilia Coccetta, intervenuta in qualità di biologa in un convegno intitolato “ Immagini dell’inconosciuto e dell’invisibile”. Sono intervenute anche la filosofa Nicoletta Bottalla e Letizia Brunozzi ( arredatrice), ha moderato il prof. Mario Pagliacci, presidente del Laboratorio Athena. Il nocciolo della tavola rotonda viene espresso nell’inciso , usato come sottotitolo: “l’umanità si trova di fronte a due giganteschi misteri” che sono “ l’origine dell’universo e la natura della coscienza ”. Sempre curato da M.Rutilia Coccetta è l’incontro dedicato alla presentazione del libro di “Domenico Manna : Il tartufo nero di Norcia o di Spoleto / Vicende storiche e coltivazione”. Si terrà sabato 5 ottobre 2013 alle ore 17,00 nei locali del medesimo Centro Culturale e ne conclude una stagione culturale ricca di eventi tanto internazionali quanto dedicati all’identità umbra.

Convegno Rutilia

Sandro Costanzi