Vini nel Mondo: Spoleto in festa per il Wine Night Show

image002

Ieri sera consegnati i Vini nel Mondo Awards al Chiostro di San Nicolò.
Tutto esaurito alla Masterclass Champagne di Alberto Lupetti
e alla degustazione guidata de la Tognazza Amata

Spoleto 4 giugno – È stata una giornata ricca di eventi quella di ieri a Vini nel Mondo.
Una giornata iniziata all’ora di pranzo con le prime degustazioni e proseguita fino a sera inoltrata con la consegna dei “Vini nel Mondo Awards”. Il premio, giunto alla sua terza edizione, è stato consegnato a chi della passione per il vino ha fatto una professione.
Questi i premiati e le motivazioni.

GIAN MARCO TOGNAZZI (WINE LOVER).
“Una volta c’era una nonna, una mamma, una campagna, un orto. Ricreiamoli, dipende da noi” Ugo Tognazzi.
Mondo Tognazza non è solo una filosofia di vita ma anche la rappresentazione di un legame profondo, quello fra il grande Ugo Tognazzi e suo figlio Gian Marco, fatto di affinità elettive e comunione di interessi.
La Tognazza Amata, una esperienza unica tramandata di padre in figlio, combina arte, gusto, ironia e grande passione per il vino e il cibo di qualità. Nell’arco di 50 anni si è sviluppata fino a diventare un vero e proprio brand improntato all’eccellenza, all’etica e alla sostenibilità delle produzioni. Antani, Come se fosse e Tapioco sono espressione di una passione, quella per il vino e di un vissuto condiviso, quello degli Italiani legati alla terra.

ALBERTO LUPETTI (TALENTO ITALIA)
Degustatore di grande acume e sensibilità, appassionato e fra i massimi esperti del vino più longevo e versatile del mondo, lo champagne, Alberto Lupetti è uno dei critici più quotati a livello internazionale.
Chambellan dell’Ordre des Coteaux de Champagne, è l’unico italiano ammesso dalle grandi maison a degustazioni ed eventi esclusivi organizzati nella Champagne.
Curatore ed editore della Guida Grandi Champagne è diventato un punto di riferimento per il mondo delle bollicine.

ERMETE REALACCI, FONDAZIONE SYMBOLA (RICERCA E SVILUPPO SOSTENIBILE)
Produrre eccellenze in campo vitivinicolo significa tutelare un patrimonio, quello della tradizione, e al contempo innovare puntando al progresso umano.
La ricerca, volta allo sviluppo tecnologico, alla sostenibilità ambientale, alla tutela della salute pubblica e all’etica del lavoro, oggi è diventata una componente fondamentale del processo produttivo.
Ermete Realacci nel suo ruolo di fondatore e presidente della Fondazione Symbola in poco più di un decennio ha generato e codificato le linee guida di un nuovo modello di sviluppo, la soft economy, orientato alla qualità riuscendo a mettere a sistema le diverse componenti produttive e sociali.

FILIPPO MOBRICI, CONSORZIO DELLA BARBERA D’ASTI E VINI DEL MONFERRATO (ECCELLENZA ITALIA)
La Barbera d’Asti è considerata la capostipite dei vini rossi piemontesi.
Legata alle antiche tradizioni contadine ha saputo rinnovarsi nel tempo intercettando i nuovi trend del gusto.
Il Consorzio della Barbera d’Asti e Vini del Monferrato che rappresenta un’area produttiva di tradizione secolare e di rinomata eccellenza, quest’anno festeggia 70 anni.
Questa sera vogliamo premiare l’impegno profuso dal Consorzio e dalla attuale dirigenza nell’opera di tutela e valorizzazione della denominazione a beneficio dei produttori, del vino e, non da ultimo, dei consumatori.

ANTONIO BOCO (ECCELLENZA UMBRIA)
Scrittore dal tratto inconfondibile, critico originale e degustatore talentuoso, ha esplorato verticalmente i sapori della sua terra cogliendone ogni sfumatura e condividendo la sua esperienza con migliaia di “followers”.
Fra i suoi meriti quello di aver creato un canale di comunicazione e un dialogo costante con migliaia di appassionati e consumatori generando cultura e diffondendo la conoscenza di un territorio, quello umbro, dalla grande vocazione enogastronomica.

DANIELE CERNILLI (WINE IMPORTANT PEOPLE)
Incluso nella classifica di Decanter tra le 50 persone più influenti del mondo del vino, Daniele Cernilli ha contribuito per oltre un trentennio alla diffusione della cultura enogastronomica in Italia e nel mondo.
Fondatore del Gambero Rosso, curatore di importanti guide dei vini, giornalista e scrittore di talento, oggi è editore e principale firma di Doctor Wine, web magazine con una vastissima platea di lettori, tra produttori e appassionati, che in lui identificano una guida nonché un importante punto di riferimento.

FRANCO ZILIANI (ECCELLENZA ITALIA)
Sono passati più di 50 anni dall’invenzione del Franciacorta, una eccellenza italiana fra le più amate al mondo. La case history del Franciacorta è qualcosa di più di una rivoluzione nel mondo del vino perché ha inciso sul mercato e sui costumi.
Il tributo più grande è andato a Franco Ziliani grande enologo e inventore che, grazie al suo genio, ha impresso una spinta decisiva al settore vinicolo nazionale contribuendo all’affermazione del Made in Italy.

Ricco il programma di oggi che culminerà con la Wine Night Show di questa sera.
Alle ore 12.00 ci sarà l’apertura dei siti espositivi: Chiostro San Nicolò, Ex Museo Civico, Teatrino delle Sei, Foyer del Teatro Caio Melisso

Alle ore 13.00 al Chiostro San Nicolò ci sarà lo Showcooking con degustazione gourmet
a cura della Metro Academy di Perugia

Alle 15.00 il Laboratorio Arkiwine di Elena Maria Petrini terrà presso il Chiostro di San Nicolò una lezione e una degustazione dal titolo “La birra nella cucina italiana”

Alle 16.00 i docenti FIS presenteranno una degustazione guidata dal titolo
“Quattro cantine umbre al femminile: Morami, Zanchi, Castello di Corbara e Moretti Omero”
presso la Sala Degustazioni del Chiostro di San Nicolò

Alle 16.30 Palazzo Tordelli ospiterà la degustazione guidata a cura di Ati 3 Umbria in collaborazione con Danilo Marcucci “Il Trebbiano Spoletino: parte nobile di una grande famiglia”
Il Trebbiano di Spoleto si mette a confronto con i suoi cugini di altri territori in una degustazione di sei vini legati tra loro dal filo conduttore della naturalità, per comprendere le vere relazioni di tipicità e il valore reale del vino

Alle ore 17.00 ci sarà la degustazione guidata a cura dei docenti FIS in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini Montefalco per scoprire i grandi vini italiani, Il Montefalco Sagrantino Docg, principe dell’Umbria
Montefalco Sagrantino Docg – Adanti; Montefalco Sagrantino Docg – Viticoltori Broccatelli Galli; Montefalco Sagrantino Passito Docg – Antonelli
Presso la Sala Degustazioni del Chiostro di San Nicolò

Alle ore 18.30 i docenti FIS guideranno una degustazione alla scoperta di alcuni grandi vini italiani
nello specifico “Félsina: le eccellenze della terra degli etruschi”
Verticale di: Chianti Classico Riserva Rancia e di Fontalloro Igt Toscana, due grandi espressioni della Terra degli Etruschi
Chianti Classico Riserva Rancia (2011 – 2009 – 2007 – 2005); Fontalloro Igt Toscana (2011 – 2009 – 2007 – 2005)

Dalle ore 22 il Wine Night Show di Vini nel Mondo: concerti in Piazza Duomo, Piazza della Libertà e Piazza Garibaldi per una notte all’insegna della dance, con d.j. set fino alle 2 di notte. A Piazza Duomo con la consueta conduzione di Fabio Pinchi si esibiranno gli Affetti Collaterali con il loro rock travolgente e la Diana Cover Band per una immersione nei più grandi successi dance; A Piazza Libertà una serata tutta da ballare con la D’Aria Cover Band e la voce straordinaria di Daria Esposito. A seguire, sempre in Piazza LIbertà, dj set fino alle 2 di notte con la performance del DJ Micky.
Piazza Garibaldi sarà animata dalla Blue Band e dalla DJ Set con Dj Danny D., Dj Kukka e Sig. Alboro per una serata all’insegna del divertimento.

Per informazioni e prenotazioni sull’ evento è possibile consultare il sito www.vininelmondo.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *